Quali sono i fattori di ranking di Google nel 2017?

  • marzo 13, 2017
  • SEO
rankingGoogle-1

Quali sono i criteri in base ai quali Google decide qual è la risposta migliore alle domande che gli poniamo tutti i giorni?
Si sa, Google non dà informazioni ufficiali in questo senso. Ma per chi si occupa di marketing digitale, conoscere i fattori di ranking, ovvero ciò che rende il nostro sito più appetibile a Google e quindi ai suoi utenti, è fondamentale.

L’autorevole sito Search Engine Journal ha elencato quelli che secondo gli esperti sono i 4 macro fattori di ranking del 2017.
Eccoli qui!

1) Contenuti
I contenuti sono ancora importantissimi per determinare chi deve essere presente nei primi risultati di Google e chi no. Anche nel 2017 è il contenuto di qualità a dominare.
L’obiettivo di Google è sempre stato quello di restituire agli utenti le migliori risorse disponibili, a seconda della query di ricerca inserita. Quindi l’ottimizzazione SEO è importante ma non come lo era qualche anno fa: mentre in passato si era soliti scrivere contenuti molto orientati alle keyword, oggi ciò che viene premiato è la rilevanza e durante il 2017 vedremo che Google attribuirà sempre maggiore importanza ai contenuti che vanno in profondità negli argomenti.

2) Backlink
I backlink, ovvero i link che il nostro sito riceve da siti esterni, rappresentano ancora un importantissimo fattore di ranking. Sono questi link che permettono a Google di capire quanto è popolare il nostro sito, quanto viene consigliato e come.
Anche in questo caso bisogna sviluppare un’attività di un certo livello. I link che riceviamo verso il sito devono provenire da fonti autorevoli, da siti che trattino il nostro ambito professionale, ci deve quindi essere una specie di coerenza semantica, senza la quale il link vale poco o niente.

3) Esperienza utente su mobile
Nel corso del 2016 abbiamo assistito a un importante cambiamento negli algoritmi di indicizzazione di Google. Si è parlato infatti di mobile-first indexing, ovvero del fatto che Google dà maggiore importanza ai contenuti (e all’esperienza utente complessiva) mobile rispetto a quelli che si vedono su desktop.

4) Altri fattori tecnici
Esistono tanti altri fattori tecnici che possono incidere positivamente sul ranking e quindi sul posizionamento di un sito web. Eccone alcuni fra i più importanti:

HTTPS: è stata Google stessa a confermare che l’https è ormai un fattore di ranking. Il certificato di sicurezza SSL garantisce infatti che tutte le comunicazioni da e per il sito web sono criptate e quindi più sicure rispetto a quei siti che ne sono sprovvisti.
Titoli H1 e H2: sembra che l’utilizzo dei titoli H1 e H2 aumenti il ranking del sito in quanto aumenta la leggibilità delle singole pagine. Curare la SEO copywriting è fondamentale per il posizionamento di una pagina!
Anchor text: le parole o le frasi che usiamo per creare dei link all’interno dello stesso sito o verso siti terzi, hanno ancora una grande importanza in termini di ranking. Quindi il consiglio è quello di usare sempre “testi àncora” che siano descrittivi della pagina di atterraggio.